Lariano,Righini e D’Albenzo(fdi) chiedono chiarezza sulla discarica di Capocroce

La discarica di Capocroce al centro dell’attenzione. Il consigliere regionale i Fratelli D’ Italia Giancarlo Righini, tramite un’interrogazione urgente chiede innanzitutto :”Quale è lo stato di attuazione delle opere di bonifica e ripristino ambientale della discarica Capo Croce, nel Comune di Lariano?”. Inoltre Righini ha sottolineato che “occorre conoscere cosa sta accadendo soprattutto in ragione del fatto che è stato concesso in merito un contributo per l’opera e per il suo utilizzo”. il consigliere Righini ha precisato infine “la necessità di fare chiarezza su cosa stia succedendo , in considerazione del fatto che la Regione Lazio svolge attività attribuite dalla legge in materia di rifiuti, e coordina le procedure per il rilascio delle autorizzazioni, supportando l’azione amministrativa dei Comuni e vigilando sul corretto rispetto della normativa generale”. A chieder chiarezza su tale discarica anche il coordinatore larianese di fdi Fabrizio D’Albenzo il quale ha messo in evidenzia che su quel sito di Capocroce c’è un’inaccettabile stato di abbandono, con aree recintate e presenza di rifiuti , privi di copertura. Sia Righini che D’Albenzo chiedono al Comune di Lariano che si faccia chiarezza.

il consigliere regionale di fdi Giancarlo Righini
il coordinatore di fdi fabrizio d’albenzo

Annunci

Con l’organizzazione dell’assessorato al Turismo del Comune di Lariano- Carnevale 2019

Il Comune di Lariano ha allestito un ricco programma da domenica 24 febbraio fino al 5 Marzo. Saranno ben cinque gli appunti con il Carnevale larianese 2019. Si partirà il 24 febbraio domenica pomeriggio alle ore 15 con la sfilata dei carri allegorici e gruppi mascherati. Si prosegue giovedì grasso 28 febbraio presso il Centro Polifunzionale Tiberio Bartoli dove si terrà la festa in maschera e verrà consegnato per il terzo anno il Premio dedicato all’indimenticabile Walter Pantoni alla maschera più originale e più bella per la categoria junior. domenica 3 marzo altra sfilata dei carri allegorici ore 15,00. Grande chiusura il martedì grasso 5 martedì quando alle ore 15 sfileranno per l’ultima volta i carri di carnevale e i gruppi mascherati. la sera invece alle 20.30 la festa in maschera finale al polifunzionale con musica e dolci e consegna del Premio Walter Pantoni categoria senior. una giuria decreterà i vincitori delle due categorie.

a.d.a l.c

foto di una passata edizione del carnevale di Lariano

Il Comune di Lariano con la regia organizzativa dell’assessorato alla cultura organizza la I Edizione del Premio Città di Lariano

“Dipingere e fotografare la notte” è il titolo del Concorso nazionale 1 edizione “Premio Città di Lariano” con la regia organizzativa dell’assessorato alla cultura guidato da Maria Grazia Gabrielli, riservato all’arte pittorica e fotografica. Il tema prescelto è quello della Notte,da dipingere e fotografare. Partendo da due importanti anniversari del 2018,il 240° della nascita di Ugo Foscolo e il 200° della composizione dell’Infinito di Giacomo Leopardi,gli artisti partecipanti sono invitati ad ispirarsi alle opere dei due grandi scrittori italiani,proponendo una loro lettura restituzione artistica, sia in forma pittorica che fotografica ,dei loro notturni poetici. In appendice al bando sono indicati i testi poetici . In appendice al bando sono indicati i testi poetici a cui fare riferimento . La partecipazione al concorso è gratuita e per tutte le indicazioni si può consultare il portale del Comune di Lariano http://www.comune.lariano.rm.it .

a.d.a, l.c, g.b

l’assessore alla cultura e gemellaggi Maria Grazia Gabrielli

Lariano:i gruppi d’opposizione chiedono l’istituzione di una nuova Commissione Edilizia Urbanistica e la convocazione del Consiglio Comunale

Ad inizio Febbraio i componenti dell’opposizione hanno inviato una comunicazione al Presidente del Consiglio Comunale,Leonardo Caliciotti,al Vicesindaco ed assessore all’urbanistica Claudio Crocetta,al Segretario Comunale e per conoscenza al Prefetto di Roma,con la quale hanno chiesto l’istituzione di una nuova Commissione Edilizia Urbanistica Comunale. i consiglieri dei gruppi di opposizione hanno anche chiesta la convocazione di un Consiglio Comunale per la discussione di interrogazioni e mozioni. in una nota i componenti dei gruppi di opposizione hanno inoltre messo in evidenza il fatto delle dimissioni di vari segretari comunali chiedendo alla giunta maggiore collaborazione e confronto.

Presso la Sede Federazione Nazionale Stampa Italiana

Noi diversamente uguali.Famiglia,lavoro,società.

Ieri Mercoledì 30 Gennaio a Roma a Corso Vittorio Emanuele 349 presso la Sede della Federazione Nazionale Stampa Italiana si è tenuto un interessante convegno dal titolo “Noi diversamente uguali.Famiglia,lavoro,società” .E’ stata una mattinata molto coinvolgente nella quale si è parlato di disabilità alla presenza di autorevoli relatori.La tavola rotonda è stata organizzata con la regia del sindacato Unisin. Durante l’intervento dell’On.Vincenzo Zoccano Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri si è messa in evidenza la necessità di fare sistema per apportare migliorie a favore dei diversamente abili.”C’è necessità-ha affermato l’On.Vincenzo Zoccano-di creare un codice unico sulla disabilità che legiferi in modo interdisciplinare.I disabili devono essere considerati cittadini tra i cittadini e devono esser un volano. Prima deve venire in primo piano la persona e poi la disabilità. Il Governo è proattivo. Stiamo attenti ai messaggi che veicoliamo. Abbiamo grandi responsabilità”.Il presidente lega del Filo d’oro dottor Rossano Bartoli:”Oggi è una giornata importante.In questo convegno è importante parlare dei problemi dei sordociechi,in merito ai quali si c’è una normativa,ma c’è ancora molto da fare. Riguardo all’Halzaimer c’è necessità di creare un’apposita normativa.C’è una legge regionale 2013 non applicata.L’assistenza non è adeguata,c’è bisogno di assistenza qualificata”.Nella tavola rotonda si è parlato anche della tematica del lavoro per i diversamente abili dove c’è molto ancora da fare per una maggiore e completa integrazione e per creare delle opportunità sia per gli utenti che per le imprese, con una migliore organizzazione del lavoro globale. Si è accennato agli sviluppi tecnologici apportati per una migliore fruibilità di tanti servizi a favore dei diversamente abili.

UN momento del convegno

L’amministrazione comunale di Lariano celebra la giornata della Memoria

il 27 gennaio ricorre la celebrazione della “Giornata della Memoria” al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione dei cittadini ebrei, nonché di tutti quelli che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte insieme a coloro che si sono opposti al progetto di sterminio e a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. Al fine di rinnovare, soprattutto ai giovani la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia del nostro Paese e di tutta l’Europa, l’Amministrazione comunale  di Lariano coinvolgendo gli alunni dell’istituto Comprensivo Achille Campanile ha allestito un programma di celebrazioni così nel dettaglio:
Domenica 27 gennaio la bandiera Italiana e la bandiera Europea del Palazzo Comunale sono state esposte a mezz’asta in segno di memore omaggio per tutte le vittime dell’Olocausto. Oggi Lunedì 28 Gennaio i docenti e gli studenti dell’Achille Campanile nel cortile della scuola hanno dato vita ad un flash mob per celebrare la Giornata della Memoria. Domani
Martedì 29 gennaio presso l’Aula magna della scuola media ci saranno le proiezioni di due documentari con le testimonianze della Senatrice a vita Liliana Segre e altri sopravvissuti ai campi di concentramento per i ragazzi delle classi terze. Mercoledì 30 Gennaio presso il Centro Polifunzionale
“Tiberio Bartoli” i bambini delle classi quinte della scuola primaria assisteranno alla proiezione di un cartone animato che ricostruisce la vicenda di alcuni bambini scampati allo sterminio dei lager. 

il gruppo Insieme per Cambiare Lariano ha presentato una mozione per la sicurezza stradale

Oggetto:mozione sicurezza stradale.Installazione dispositivi idonei a limitare la velocità e ad aumentare la sicurezza nel tratto di strada di via Tevere, via Algidus/Colle Fiorentino,via Urbano IV e altre strade comunali a rischio. Nella mozione i consiglieri del gruppo Insieme per Cambiare Lariano segnalano che:” premesso che la sicurezza di tutti i cittadini rappresenta una delle nostre priorità politiche e amministrative. Dato inoltre che i cittadini spesso segnalano l’eccessiva velocità dei veicoli in transito nel nostro paese, che rappresenta un concreto pericolo per chi abita in prossimità della sede stradale ,e per chi in particolare bambini e anziani percorre le vie del paese a piedi o in bicicletta”. “Considerato che nel tratto di strada comunale Via Tevere è un lungo rettilineo, intersecato da molte vie laterali, in cui sorgono decine di abitazioni a ridosso della sede stradale, in codesta Via inoltre è presente un edificio scolastico frequentato da parecchi bambini. 

RITENUTO Che in un precedente Consiglio Comunale (Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale N. 42 del 15/11/2017)e successivamente in una seduta di Commissione, come si evince dai verbali, questa amministrazione ha dato parola di impegnarsi a trovare una soluzione a tale problema 
VISTO Che allo scopo di limitare la velocità e far rispettare le norme del codice della strada le Amministrazioni Comunali hanno deciso di installare dispositivi di regolazione della velocità scegliendo, a seconda delle loro esigenze e alla conformazione delle strade, dissuasori stradali ,dispositivi “speed check” oppure semafori “intelligenti” Che tali dispositivi si sono rivelati efficaci per imporre ad automobilisti il rispetto delle norme del codice della strada e, di conseguenza, per aumentare la sicurezza dimostrandosi un valido deterrente alle alte velocità di percorrenza”. Con tale mozione i consiglieri del Gruppo Insieme per Cambiare Lariano impegnano l’amministrazione comunale a ” installare “dissuasori di velocità”/autovelox /tele laser, inizialmente nelle vie a maggior rischio incidenti per le motivazioni sopra esposte oppure, in caso contrario, optare per altri dispositivi che l’Amministrazione Comunale riterrà opportuni per ridurre la velocità dei veicoli e garantire la sicurezza delle nostre strade e di tutti i Cittadini”.